PostHeaderIcon L’Unione Sindacale dei Giornalisti Freelance si confronta con l’Europa. Giovedì 26 novembre, a Roma, il dibattito “Informazione discount: senza tutele verità a rischio”

La qualità dell’informazione italiana, l’autonomia dei media e le condizioni lavorative dei giornalisti a confronto con gli standard europei. Questo, in sintesi, il tema del dibattito promosso dall’USGF, la neonata Unione sindacale dei Giornalisti freelance, a Roma, giovedì 26 novembre 2009.

Il convegno, dal titolo“Informazione discount: senza tutele verità a rischio. Una soluzione europea per i freelance?” si terrà presso la Sala delle Bandiere del Parlamento Europeo, e avrà ospiti di grande rilievo. Sono stati invitati a partecipare il deputato europeo Graham Watson, il direttore della  European Federation of Journalists Renate Schroeder, il direttore del Centro studi sul Parlamento della LUISS Andrea Manzella e il presidente di Federconsumatori Rosario Trefiletti. Per l’USGF, promotore dell’iniziativa, interverrà la giornalista freelance Simona Fossati. A moderare il dibattito ci sarà l’inviato di guerra freelance Barbara Schiavulli.

“Come nuovo soggetto sindacale dei freelance l’USGF – spiega Simona Fossati – si interroga sulla condizione generale in cui operano i giornalisti italiani e sul rapporto fra qualità dell’informazione e libertà dell’informazione. Il 50% dei media nel nostro Paese, televisioni, quotidiani, periodici e testate online, sono realizzati da giornalisti senza contratto, senza tutele e quasi sempre sottopagati. Un mercato editoriale simile, dove i giornalisti non hanno garanzie professionali di alcun tipo, può dare ai cittadini un’informazione autorevole e di qualità? Secondo noi, senza tutele sindacali e remunerazioni adeguate, chi lavora alle notizie non è nelle condizioni ottimali per svolgere un servizio. Con questo dibattito vogliamo confrontarci con l’Europa e comprendere meglio gli scenari in cui operano i colleghi dell’informazione negli altri Paesi”.

Informazione discount: senza tutele verità  a rischio.

Una soluzione europea per i freelance?

Giovedì 26 novembre 2009

ore 11:00

Sala delle Bandiere del Parlamento Europeo

Via Quattro Novembre, 149 Roma

freelance@usgf.it

Coordinamento: Alessandra Lombardi cell. +39-377. 12.89.193

Ufficio stampa: Enrico Englaro cell. +39-334.69.65.436

Lascia un Commento

EQUO COMPENSO: la proposta USGF agli atti della Commissione Governativa
Sostieni USGF
Conferenza Stampa USGF
(ANSA) - ROMA, 24 GIU - È nato l'Organismo di Base dei Freelance, Usgf (Unione Sindacale Giornalisti Freelance). A Roma, una delegazione di giornalisti freelance ha protocollato alla Fnsi, la Federazione nazionale della stampa, l'atto costitutivo per procedere, come da Statuto della Federazione, al riconoscimento ufficiale dell'Usgf da parte del Consiglio Nazionale della Fnsi. «L'Organismo di Base - spiega una nota - agendo all'interno della Fnsi, vuole stimolare la Federazione perchè si attivi per la tutela del lavoro autonomo. L'Organismo di Base si rivolge ai giornalisti freelance, liberi professionisti, lavoratori autonomi. Nasce per difendere i diritti dei collaboratori davanti alle prepotenze degli editori; per mettere un argine al Far West del lavoro autonomo; per ottenere tutele. Nasce perchè la questione dei free lance non può più aspettare». (ANSA). STF 24-GIU-09 20:35 NNN
Sottoscrivi la newsletter USGF

Inserisci la tua e-mail: 

Motore di Ricerca
febbraio 2024
L M M G V S D
« Dic    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829  
Senza Bavaglio
Statistiche